Saturday, September 05, 2009

Non fate l'onda

Posso arrabbiarmi quando leggo di direttori di giornali contro cui si fa rappresaglia a macchina da scrivere armata. Posso preoccuparmi quando leggo di querele mosse dal Presidente del Consiglio a giornali che, semplicemente, fanno domande. Posso provare disgusto se vedo foto di primi ministri che, abbacchio al vento, si intrattengono con veline a spese del contribuente. Mi si avvelena il sangue se vedo le suddette veline innalzate alla direzione di qualche dicastero.

Ma niente mi fa incazzare quanto questo!!!
Perchè è da qui che passa la banalizzazione di qualcosa che in altri paesi avrebbe causato terremoti politici e sollevamenti popolari. E' qui che si consolida l'ottusità del popolino italiano, troppo impegnato a seguire reality per indignarsi di fronte ad una notizia del genere. E' qui che si manifesta, in ultimo, la ragion d'essere della condizione di profonda illegalità in cui si trova il paese.
"Dai via il culo a qualche potente. Vedrai che anche tu avrai un'accoglienza da star". Questo dice quella foto.
L'Italia è nella merda fino al collo. E 'notizie' come questa sono la proverbiale 'onda'.

3 comments:

fabio r. said...

pienamente d'accordo!

laura b. said...

Passo per un saluto, speravi che al rientro dalle ferie non avresti trovato tutte quelle brutte notizie eh?
invece no, ce ne sono di nuove....l'imperatore non demorde e no,
non se ne può più...!
Vedo con piacere, che dopo tanto tempo non hai perso il tuo spirito critico....non tornare in Italia Lesandro, è davvero uno schifo, siamo un popolo senza spinadorsale....
ciao ragazzo
laura (ex villana o giù di lì..)

Lesandro said...

ma che piacere Laura. Tanto tempo davvero però.
Mi trovi in forma? Per dirla col Francesco nazionale: "d'altra parte lo vedi, scrivo ancora canzoni. E pago la mia casa, pago le mie illusioni"
un abbraccio e torna presto a trovarmi