Tuesday, August 05, 2008

You teodem...youdem

Era inevitabile credo. Il desiderio di emulare in tutto e per tutto il loro beniamino e’ talmente forte che sembra che D’Alema abbia deciso di radersi a zero la testa solo per poter dire di essersi fatto un trapianto di capelli pure lui. E cosi’ nasce la televisione del piddi’. Si chiamera’ Youdem, che non e’ una bestemmia ebraica, ma una patetica scopiazzatura di Youtube. Sara’, ovviamente, una tivvu’ per i gggiovani. Sara’ la gggente a farla, coi suoi filmati. Sara’ una tivvu’ libera, tutti potranno inviare i propri filmati. Cerami ha gia’ detto che si occupera’ di scoprire nuovi talenti comici. Va da se che, anche se sei precario da 72 anni, te ne sbatti e corri a fare il comico a questo punto no? Io gia’ me li immagino questi filmati. Eserciti di ventenni, tutti rigorosamente alternativi, con capelli lunghi, faccia pulita e bandiera della pace, che si riprendono mentre riflettono o studiano in ambientazioni incontaminate, puri, belli e via dicendo. Boy scout della videocamera che fanno gioire il telespettatore con riprese amatoriali di gattini, cagnolini, coniglietti e cuccioli vari. Vecchine sdentate e sorridenti che preparano torte e pasta fatta in casa dentro cucine rustiche. Oppure speciali sulla musica con riprese uniche di concerti di corno alpino, scacciapensieri, nacchere e, ovviamente, Jovanotti.

Dite la verita’, vero che anche voi ne sentivate il bisogno?

14 comments:

Adriana said...

non ci vedo niente di male, anzi quantomeno rivela come ci sia stata attenzione ai nuovi linguaggi e possibilità offerti dal web. le potenzialità di un progetto simile, se ben gestito, sono davvero enormi e forse non ne sono consapevoli neanche loro. il problema forse, come scrivi anche tu, è la loro capacità di gestirlo e di aprirsi realmente al pubblico.

Silvia said...

Questi non sanno proprio più dove andare a sbattere...

Un saluto ;)

fioredicampo said...

La televisione? Se si tratta di una televisione temo che non la vedrò mai: mi fa venire l'orticaria;-)

Lesandro said...

Adriana, questa iniziativa non mi appare diversa da quella del famigerato portale italia sponsorizzato da Rutelli con l'altrettanto famigerato 'cam visit auar cauntri, plis'. Ovvero un tutto che racchiude il nulla. Ti ripeto la domanda: tu ne sentivi il bisogno? Io, sinceramente, no. Non so chi metterà i soldi per questa cosa, ma chiunque sia avrebbe fatto meglio a spenderli, ad esempio, per promuovere la diffusione della banda larga in Italia, se proprio gli sta a cuore il web 2.0

gisa said...

Ma che razza di nome è YouDem? L'abbreviazione di You Demented? Il solito Uolter non può fare a meno di scrollarsi sta stucchevole esterofilia yankee e di partorire inutilità assolute (qualcuno gli dica che esiste già un ottimo servizio tv sul web e risponde al nome di nessuno.tv)

Adriana said...

non credo che il problema sia "se io ne sentivo la necessità" ma se loro la sentivano e se fosse così allora sarebbe già un passo in avanti.

personalmente voglio vedere come andrà a finire e se veramente faranno la fine del portale italia.

lo dico senza pregiudizi: stando a quanto comunicato non ci vedo niente di male anzi, se fosse veramente una piattaforma aperta al confronto e al dialogo allora sarei felice di applaudire una simile iniziativa. valuterò se e quando mi faranno vedere qualcosa, così senza elementi se non un comunicato stampa non posso che stare a vedere ma quantomeno considero un bene che abbiano proposto una tv partecipativa e non la solita televisione di partito.

che diresti se fosse veramente un luogo di scambio, confronto e condivisione orientato a temi pubblici e politici? perchè non dovrebbe funzionare?

Anonymous said...

X Adriana:
D:...perchè non dovrebbe funzionare?
R: perchè siamo in Italia ?!? Paese dalle potenzialità enormi fatto di gente decisamente superiore alla media mondiale in quanto a fantasia, estro, intuizione, che non riesce ad andare d'accordo neanche in una riunione di condominio. Paese dove se tu hai una Idea, automaticamente generi le seguenti correnti:1-"bastardo ci avevo pensato prima io, ladro !"; 2-" se lo dice lui è sicuramente una ca22ata, la ignoro"; 3-" se lo dice lui sicuramente ci guadagnerà montagne di soldi ed a noi neanche le briciole, gli faccio la guerra"; 4-"l'idea non è originale, neanche tanto carina, comunque se ci metto le mani sopra la faccio funzionare come un gioiellino, e divento ricco e potente".
Come tutti gli strumenti democratici che ci sono concessi dalla tecnologia, di per se stesso non potrà che essere "cosa buona e giusta", ma noi, che strumento lo faremo diventare? siamo veramente in grado di gestirlo? al "popolo"(perchè è stupido parlare nell'era della globalizzazione di elitè e di prodotti elitari )sarà utile?

"fatta l'Italia bisogna fare gli Italiani" :-(

LCK

medita partenze said...

youdem mi fa tanto teodem... sarà che la lingua batte dove il dente duole...

Galatea said...

Sì, in effetti si sente il bisogno. Di andare su marte...

il Russo said...

Ciao, in cerca di bloggers antifascisti con cui diventare amico ho scoperto il tuo, se ti va potremmo diventare amici e linkarci reciprocamente, vienimi a trovare e se anche il mio spazio ti piacesse dammi l'ok!
Ciao

Wil said...

Ola.

Questa manovra mediatica la vedo come un disperato rimanere aggrappati ai tempi, nonostante questa classe politica sia ormai obsoleta, radicata come edera nel muro democratico ed incapace nel leggere davvero i bisogni della gente.

I partiti, per come li vediamo oggi, non hanno più senso d'esistere.
Non so cosa ci aspetta, ma spero che la creatività di alcuni eletti scalzi questo marciume secolare.

A presto, buonferragosto!
Wil Nonleggerlo

gianfalco said...

youdem(enti)

c.sandiego said...

La bestemmia ebraica è troppo divertente.
Che dire?
Boh. In attesa di gente diversa, che ciascuno si faccia la sua tv, tanto io non vado molto oltre Gregory House.

citroglicerina said...

fuffa, fuffa, fuffa come al solito...

showfarm.com
betta