Tuesday, February 09, 2010

La settimana della Sfinge

"Bagnasco, a Genova l'incontro coi trans". Cosi' si legge sul Corriere. E si leggono anche le parole del cardinale: "Siamo figli del peccato originale, tutti possiamo cadere nell’errore, possiamo peccare anche se siamo comunque responsabili delle nostre azioni. Ma Cristo è morto in croce per la salvezza di tutti. Non spetta a me giudicare. Le porte di Dio sono aperte a tutti". Che tradotto significa "Anche se siete delle merde e vi odio sinceramente tutti perche' avete scelto una sessualita' libera anche dai vincoli piu' consistenti che ci siamo sforzati di creare in duemila anni di storia della Chiesa, puo' darsi che il Padreterno la pensi diversamente. Quindi non mi resta che simulare la solita pelosa tolleranza che noi preti abbiamo verso di voi, anche se le mie calze a rete ed i miei perizomi sono infinitamente migliori e piu' belli dei vostri".


Nella foto compaiono alcuni trans, il cardinale Bagnasco e delle suore. A voi riuscire a distinguerli gli uni dalle altre.

4 comments:

fabio r. said...

bagnasco è quello con la pelliccia blu (mooolto più sobria di quel cappellino frou frou della trans attempata al centro)?! cosa ho vinto?

Cinema and Cigarettes said...

Bagnasco dice, parlando ai trans, che siamo tutti figli del peccato originale. A me invece mi vengono in mente: "noi siamo figli delle stelle senza storia senza età eroi di un sogno". Anche se non c'entra nulla mi sembrano parole più appropriate e cristiane. Ciao Lesandro!

Salvatore.

modesty said...

la suora davanti con giacchina blu: a prima vista la pensavo una trans.

non ne posso più di bagnasco...era meglio "eminemz".

Lesandro said...

Credo che anche il Padreterno di cui sopra non ne possa più di Bagnasco...