Wednesday, April 23, 2008

Diavolo d'un Cavaliere

Belial e 'beliar'. Una sola consonante di differenza. Così l’Independent definisce il Cavaliere, come colui che prima dice di non volerne sapere di Air France, ritenendo la posizione e l’offerta della compagnia francese “arrogante ed inaccettabile”. Poi, ad elezioni avvenute, comincia a strizzare l’occhietto a Sarkozy, consapevole della crisi che dovrà affrontare ed ormai dimentico della valanga di promesse elettorali rovesciate sugli italiani. Letteralmente lo ‘smentitore’ (to belie=smentire). In questo caso lo smentitore di se stesso, cosa a cui noi siamo decisamente abituati ormai, ma che ancora suscita scalpore in altri paesi in cui le parole conservano significato e peso. Quelle dei politici in particolare.

5 comments:

Anonymous said...

A proposito di sanpio e sandò (tutto attaccato è meno irriverente) il governo (sandò) ha erogato un prestito di 300 milioni di € per l'Alitalia e un tale Ligresti (sanpio)sembra esserne, timidamente, interessato.
Domani è meglio che non li leggi i giornali inglesi.

Tania

1ps said...

http://www.libmagazine.eu/wordpress/2008/04/23/one-time-last-time/

1ps dimissionaria said...

Ed è' anche l'ultimo articolo.

Lesandro said...

spero sia l'ultimo solo su quel giornale. Non mi va di venire a darti nuovamente la caccia in rete...

1ps said...

Nono resisto!!!

Buon 25 aprile