Wednesday, May 28, 2008

Noooo non è la BBC...

Ad eccezione dei telegiornali, sempre molto esaustivi, la televisione inglese è mediamente peggiore di quella italiana. Se da noi imperversano grandi fratelli, marie defilippi e clerici, qui in UK stanno anche peggio. Ragion per cui, quando mi sistemai nel mio nuovo appartamento, decisi di non comprare una televisione. I film, volendo, si affittano o si scaricano (con buona pace di tutti) ed i telegiornali, sia italiani che inglesi, sono tranquillamente visibili in streaming sul piccì, a patto di avere una buona connessione. Eppoi c’è anche la radio, sempre ascoltabile in streaming. Chiaramente un sistema del genere ha dei limiti. Ad esempio, a causa di oscuri accordi di copyright tra televisione pubblica italiana, squadre di calcio, emittenti private ecc., non è possibile sentire il mitico ‘tutto il calcio minuto per minuto’. Succede quindi che, se vi sintonizzate su radio 1 via computer dall’estero, pochi secondi prima che inizi la gloriosa trasmissione, lo streaming si interrompe. Poco male (anche se durante i mondiali ho dovuto seguire le partite in un pessimo streaming video commentato in cinese!!!). Ci sono innumerevoli piccole emittenti radiofoniche che normalmente seguono questa o quella squadra (io vado sul sito della mitica ‘Nuova Spazio Radio’. Ezio Luzzi in studio e tre cronisti sciroccati che seguono Roma e Lazio. E stavolta con buona pace di Merdoch) ed il problema è risolto. Le cose per il sottoscritto vanno anche meglio dalla fine di Marzo, ovvero da quando ho sfanculato la Virginmedia (veri e propri criminali) e mi sono finalmente allacciato alla rete della British Telecom. Riuscivo a vedere le dirette di Annozero meglio che in televisione ed i telegiornali erano tutti miei.

Poi ci sono state le elezioni.

Da due settimane a questa parte, le registrazioni dei telegiornali vengono linkate con non meno di due giorni di ritardo sul sito della Rai. I link di Tg1 e Tg3 sono inattivi e pure l’ultima diretta di Annozero era assente. Stasera, dopo innumerevoli vasche in piscina alla faccia delle mie belle protrusioni discali, torno a casa, mi faccio la cena e vado sul sito della Rai sperando di trovare almeno un Tg attivo ed aggiornato. Trovo quello del secondo canale, l’ultima edizione. Lo clicco, partono i titoli: Emergenza rifiuti, svariate persone indagate, trivellazioni nella cava di Chiaiano, scontri all’Università di Roma, il processo di Meredith e via dicendo. Compare la Ammendola e inizia a leggere le notizie. Mangio tranquillo. Passa il primo blocco sull’emergenza rifiuti. Tutto liscio. Poi parte il servizio sugli scontri di Roma. Si vede un corteo di autonomi che sfilano urlando “Fuori i fascisti dall’Università” e poi…crolla lo streaming e si annerisce tutto. Non riescono nemmeno a finire lo slogan. Sobbalzo. Mi verso un bicchiere di Marques de Grinon (ottimo vino rosso spagnolo; 7 sterline a bottiglia), smadonno, torno indietro e ricomincio a vedere da capo. Bertolaso, Chiaiano, le trivelle, “Fuori i fascisti dall’Universit…”…

Mi preoccupo?

4 comments:

gisa said...

Ciao Lesa, ma per sito della rai intendi quel pasticciotto macchinoso di raitv? In caso affermativo, ti suggerisco di optare per raiclick (http://www.raiclicktv.it). Su "Notizie"--> "Archivio", c'è pure l'ultima puntata di Anno Zero. Il resto dei video in streaming (poca cosa...se pensi che i filmati di repertorio delle contestazioni del 1968 sono recuperabili solo dalla tv svizzera o, sporadicamente, beccabili su blob, nel caso in cui si abbia la pazienza di scaricare di volta in volta le puntate, come è uso e costume della fessacchiotta sottoscritta), almeno sulla mia caffettiera, funge.

Post da 10 e lode! ;-)

Unaperfettastronza said...

Dico che siamo semplicemente tristemente indietro. No problem.
Mi dispiace solo che ti sia perso ottoemezzo con Storace che pareva di sinistra e Giordano che pareva Alain Delon.
Per il resto, termovalorizzatori commissionati alla Impregilo e sviluppi del nucleare a parte i bambini campani fanno disegnini con i genitori che incendiano i campi rom.
Noi, abbiamo da preoccuparci
Compra qualche giornale, forse è meglio.

Splendido post sono solo la seconda a dirlo ma meritava troppo

Lesandro said...

@Gisa. Temo di averle provate tutte e senza successo. Attenderò di vedere le partite degli europei in turcomanno con sottotitoli in cecoslovacco, poi prendo un volo per Roma e vado direttamente a tirare giù Saxa Rubra a capocciate.

@1ps. Delle gesta, e delle parole, di Storace mi è giunta voce ed ho provveduto a maledire Uòlter anche per questo. Giordano come alèndelòn però non riesco davvero, con tutta l'immaginazione possibile.

@tutteddue. Grazie per i complimenti, il mio avatar prosopopeggerà tutta la notte adesso.

Gerypa said...

Un vero paziente inglese.